Select Page

Working Holiday Visa

Working Holiday Visa in Australia

Il Working Holiday Visa (subclass 417) è un visto della durata di 1 anno ed è l’ideale per chi desidera viaggiare e lavorare in Australia. Lo si può richiedere una sola volta nella vita prima del raggiungimento del 31esimo anno di età ed è possibile rinnovarlo per altri 12 mesi seguendo determinati percorsi. Scopri come funziona il Working Holiday Visa, come richiederlo, quali documenti sono necessari, come eventualmente estenderlo e altre utili informazioni a riguardo.

 

Come funziona il Working Holiday Visa

Il visto di studio e lavoro (Working-Holiday Visa) è un’iniziativa promulgata dal Governo Australiano nel 1975 ed inizialmente disponibile solo per cittadini di alcuni paesi (UK, Irlanda e Canada) ma con il passare del tempo si è esteso a numerosi stati, tra cui l’Italia. Ecco gli obiettivi di questo visto, dal sito del Governo:

​The Working Holiday visa (subclass 417) is a temporary visa for young people who want to holiday and work in Australia for up to a year. It is a temporary visa that encourages cultural exchange and closer ties between Australia and eligible countries.

Come si può leggere, si tratta di visto temporaneo che incoraggia lo scambio culturale tra l’Australia e i paesi (tra cui l’Italia) in cui ci sono determinati accordi. In concreto rappresenta un’ottima opportunità per i giovani per scoprire un continente diverso, lavorare, viaggiare e nel complesso vivere un’esperienza unica ed indimenticabile. Inoltre, è bene ricordarlo, è possibile uscire e rientrare in Australia quante volte si vuole durante il periodo di validità del visto.

Chi può richiedere il Working Holiday Visa

Il visto può essere richiesto dalle persone cittadine dei paesi selezionati (tra cui l’Italia) che hanno tra i 18 e 31 anni non compiuti. Lo si può richiedere soltanto una volta nella vita e non ci sono deroghe: una volta compiuto il 31esimo anno di età, se no avete applicato per il Working Holiday Visa, non lo potrete mai più richiedere.

In compenso, una volta richiesto, non dovete entrare immediatamente nel territorio australiano ma avete 12 mesi di tempo. Per cui il tempo massimo per richiederlo è prima del compimento del 31esimo anno di età e poi avrete 12 mesi per organizzare la vostra avventura in Australia.

E quanto dura il visto Working Holiday? 12 mesi, da quando mettete piedi sul territorio Australiano.

Per cui, per riassumere, i requisiti richiesti per ottenere il Working Holiday Visa sono:

  • Età compresa tra i 18 e 31 anni non compiuti
  • Non essere in territorio australiano al momento della richiesta
  • Non avere figli o minorenni a proprio carico sul territorio Australiano durante la permanenza col WHV
  • Mezzi economici sufficienti per i primi mesi (circa $5000 AUD)
  • Essere cittadini italiani (o di altri paesi in cui ci sono accordi sul WHV)

Procedura e documentazione Working Holiday

Ma come fare per ottenere il Working Holiday Visa? Il processo è molto semplice ed è ovviamente obbligatorio farlo dall’Italia, prima di entrare sul suolo Australiano. Bisogna innanzitutto visitare il sito del Governo (apri il link esterno) e cliccare su APPLY NOW. Inizierà cosi il processo di creazione dell’ImmiAccount, un profilo online in cui sarà necessario fornire diversi dati fino a giungere al pagamento. I documenti necessari sono pochi, ovviamente è necessario un passaporto con scadenza di almeno 6 mesi dalla data di partenza ma si consiglia di averlo valido per tutta la durata del soggiorno in Australia.

Ma quanto costa il Working Holiday Visa? Le cifre cambiano nel tempo, ma a titolo indicativo e al momento in cui scriviamo la somma da pagare è di $485 per la subclass 417 Working Holiday Visa (quella che interessa a voi).

Una volta effettuato il pagamento, bisogna attendere la conferma dell’applicazione. I tempi di attesa sono brevi per questo genere di visto. Sempre dal sito del Governo c’è scritto:

Global visa processing times:
75 per cent of applications processed in 12 days;
90 per cent of applications processed in 27 days.
Last updated 1 Feb 2018

Massimo in un mese, quindi, avrete la riposta alla vostra applicazione. A questo punto sarete pronti per organizzare il vostro viaggio e la vostra esperienza in Australia. Non c’è nulla da stampare ma solo presentarsi in aeroporto con il proprio passaporto entro 12 mesi dalla data di conferma del visto e il sistema informatico australiano controllerà che tutto sia a posto. 

 

Si può estendere il Working Holiday Visa?

Se durante il vostro periodo in Australia vi rendete conto che l’esperienza è troppo bella per essere vissuta soltanto in 12 mesi, non disperate. Avete infatti la possibilità di rinnovarlo per altri 12 mesi, ma solamente lavorando nelle farm. I famosi 88 giorni nelle farm (anche non consecutivi) sono il requisito minimo da soddisfare e la persona deve cercare strutture che offrano questa possibilità. Si viene pagati durante questo periodo e le payslips sono fondamentali quando si effettua il rinnovo del Working Holiday.

Quando applicare per il secondo working holiday visa? Ovviamente prima della fine del primo se volete vivere l’esperienza tutta d’un fiato. In questo caso il consiglio è di non aspettare gli ultimissimi giorni del primo visto prima di applicare per il secondo in quanto come sempre ci sono dei tempi tecnici di approvazione. Avete anche la possibilità di richiederlo dall’Italia, sempre dopo aver completato gli 88 giorni nelle farm e non avendo compiuto 31 anni di età.

COMING SOON – Tutte le novità sul TERZO Working Holiday Visa

 

Studiare con il Working Holiday Visa

Il sito del Governo ci spiega che con il visto studio-lavoro è possibile:

study for up to four months

Per esattezza, si può studiare per un massimo di 17 settimane. Si tratta comunque di un lasso di tempo sufficiente per abbinare qualche corso utile, come magari studiare inglese per perfezionare anche questa lingua durante l’esperienza australiana. Ci sono numerosi corsi disponibili e l’essere immersi nel contesto di madrelingua inglese e frequentare un corso vi aiuteranno ad apprendere questa lingua cosi importante in brevissimo tempo!

Lavorare con il Working Holiday Visa?

Uno dei vantaggi del Working Holiday Visa è sicuramente quello di poter lavorare full-time o part-time. Tuttavia è consentito lavorare per un massimo di 6 mesi con il medesimo datore di lavoro, come riferito dal sito del Governo:

work in Australia, generally for up to six months with each employer

Per cui, se il vostro intento è quello di aggiungere anche un esperienza di lavoro in Australia, avete tutte le possibilità legali per farlo. Ovviamente la ricerca di lavoro ha le sue peculiarità, per cui vi suggeriamo di visitare la pagina di approfondimento sul lavorare in Australia.

 

Working Holiday Visa e tassazione

Recentemente sono cambiate alcune cose in materie di tassazione per i possessori del Working Holiday. A partire dal 01 gennaio 2017 si deve pagare il 15% di tasse, per ogni dollaro guadagnato in Australia. Se lavorate comunque come full-time, part-time o casual, non preoccupatevi in quanto sarà il vostro datore di lavoro a venir tassato alla fonte e voi non dovrete preoccuparvi di nulla. Attenti però a quando pattuite le cifre di guadagno con i rispettivi datori di lavoro e siate chiari se i soldi ricevuti saranno già tassati o da tassare, ci potrebbe essere questa differenza del 15%.

 

Working Holiday Visa e assicurazione

Qualsiasi cittadino Italiano che arrivi in Australia sotto il visto Working Holiday ha diritto a 6 mesi di copertura sanitaria gratuita denominata Medicare. E’ importante che sappiate che i 6 mesi partono dal vostro arrivo in Australia ma voi dovete recarvi in uno dei numerosi centri Medicare per attivare l’assicurazione gratuita. Pertanto, appena arrivati vi consigliamo di attivarla in modo da essere coperti questi sei mesi.

E poi? Successivamente si possono attivare diverse assicurazioni a pagamento e i loro costi variano a seconda dei servizi offerti. In alternativa, se uscite dal Paese durante il Working Holiday, avrete la possibilità di rinnovare la Medicare per il tempo rimanente in Australia, sempre gratuitamente.

Come trasferirsi in Australia?

Contattaci

Il nostro servizio è completamente gratuito.

Melbourne

106/343 Little Collins Street
Melbourne, VIC 3000

+61 (03) 9939 7292

Sydney

Level 17, 327 Pitt Street
Sydney, NSW 2000

+61 (0) 2 9261 8559

sydney@australianstudysolutions.com

Orari di apertura

Lunedì 9.30 am - 5.00 pm
Martedì 9.30 am - 5.00 pm
Mercoledì 9.30 am - 5.00 pm
Giovedì 9.30 am - 5.00 pm
Venerdì 9.30 am - 5.00 pm
Sabato CHIUSO
Domenica

CHIUSO

Leggi i nostri articoli su vita, lavoro e studio in Australia.

Farm & Working Hostels

Trovare lavoro per estendere il Working Holiday Visa può diventare un processo lungo e difficile.  Abbiamo creato una lista per aiutarvi nella vostra ricerca: ecco le farms e i working hostels che hanno ricevuto il maggior numero di voti. *** Disclaimer: non abbiamo...

Matteo Toffano: da ristoranti Michelin all’apertura della sua scuola di cucina

Ciao Matteo, quando sei arrivato in Australia? Ciao a tutti, Sono arrivato in Australia 10 anni fa, precisamente il 7 settembre 2009. Mi ricordo di aver lasciato Venezia senza sapere di preciso dove stavo andando. L’unica parola che conoscevo in inglese era “Hello” e...

Skilled Regional Visa: cosa cambia a Novembre 2019?

Il 4 Aprile 2019 è stata approvata la normativa Migration Amendment (New Skilled Regional Visas) Regulations 2019 che regolamenterà  i nuovi  visti regionali; la novità principale riguarda l’introduzione di tre visti regionali, di cui due provvisori e uno permanente....

Stefano Simoni: una pizza dopo l’altra verso il PR, da Melbourne a Noosa

Ciao Stefano, quando sei arrivato in Australia? Ciao a tutti! Sono arrivato in Australia il 3 Settembre del 2014, con obiettivi di corta o maybe media durata. Volevo fare un’esperienza diversa, imparare un po’ di inglese e viaggiare in giro per l’Australia. Come mai...

Sponsorship Visa 482 TSS – tutte le novità sulle liste occupazionali

Nelle scorse ore si è diffusa la notizia dei cambiamenti in tema di occupazioni per il visto TSS (Sub 482). Lo strumento legislativo Migration (LIN 19/048: Specification of Occupations—Subclass 482 Visa) Instrument 2019 abolisce il precedente  Migration (IMMI 18/048:...

Terzo Working Holiday Visa: aggiornamenti e novità

Già da Novembre 2018 il Governo aveva annunciato dei cambiamenti per il programma Working Holiday Maker. In data 25 Febbraio 2019 è stato ufficialmente approvato lo strumento legislativo. Queste modifiche interessano il visto 417-Working Holiday visa, richiesto dai...

Elisa Degrandis: un’avventura verso la cittadinanza, tra saloni di hairstyle e sfide continue

Ciao Elisa, quando sei arrivata in Australia? Ciao a tutti! Sono arrivata in Australia a fine 2012. È stata una delle scelte più difficili della mia vita, ma dopo tutti questi anni, devo proprio dire che ne è valsa la pena! Faccio la parrucchiera da oltre 15 anni, è...

A.I.R.E. – ISCRIZIONE SI O NO?

Ci sono più di 5 milioni di italiani residenti all’estero. Lo sapevate che a Melbourne si trova una delle comunità italiane più grandi al di fuori dell’Italia? Ogni anno un numero sempre maggiore di cittadini italiani si trasferisce in Australia. Molte di queste...

VISTI NORTHERN TERRITORY: LA RESIDENZA PERMANENTE NON È POI COSÌ LONTANA!

Tutto quello che c'è da sapere sulla riforma del Northern Territory. Finalmente buone notizie e agevolazioni per tutti coloro intenzionati ad ottenere la residenza permanente in Australia. Nei prossimi 5 anni anche i lavoratori non altamente specializzati e con...

NATALE IN AUSTRALIA TRA SPIAGGE E SURFING SANTA

Natale, il periodo più bello dell’anno. Decorazioni, regali, neve, stufa accesa….oppure no! Vi presentiamo un Natale unico nel suo genere: il Natale australiano. Per chi non lo sapesse, le stagioni in Australia sono invertite rispetto a quelle europee. Durante il mese...